Limoncello

Ogni volta che andiamo ad Ischia dai miei genitori, torniamo sempre con un carico esorbitante di limoni! …Ed appena ritorniamo a Padova, ci mettiamo subito all’opera! Questa volta, ne avevamo talmente tanti, che per non farli andare a male ho dovuto raddoppiare le solite dosi, avanzandone comunque un bel pò che, naturalmente, ho utilizzato per far creme, condire insalate, preparare salsine, etc…   Ingredienti (per le 4 bottiglie che vedete…

Vai alla ricetta >>

Pastiera vegan

6 Maggio 2014

La pastiera è un dolce tipicamente pasquale,ma che io mangerei tutto l’anno, per quanto è buona e delicata nel sapore.Devo dire che la versione veg  non ha nulla a che invidiare alla tradizionale pastiera napoletana(spesso fatta con lo strutto),in confidenza vi dico che i miei parenti,hanno apprezzato più la mia che quella in versione classica….una bella soddisfazione.Insomma non c’è limite al gusto,basta usare un pò di fantasia e di amore….

Vai alla ricetta >>

Parmigiana di melanzane

Ecco la riproduzione della parmigiana di melanzane, la ricetta tradizionale vuole la mozzarella e il parmigiano, le melanzane vengono fritte nell’olio, io ho fatto una versione light con le melanzane cotte nella padella antiaderente senz’olio. ;) Ingredienti per 4 persone: Due melanzane tonde 400 gr. 400 gr. di pomodoro pelato 300 ml di besciamella vegan* (250 ml di latte di soia e un cucchiaio colmo di farina di riso) Pangrattato…

Vai alla ricetta >>

Pastiera napoletana versione Vegan

PASTIERA Narra la leggenda che la sirena Partenope, simbolo della città di Napoli, dimorasse nel Golfo disteso tra Posillipo ed il Vesuvio, e che da qui ogni primavera emergesse per salutare le genti felici che lo popolavano, allietandole con canti di gioia. Una volta la sua voce fu così melodiosa e soave che tutti gli abitanti ne rimasero affascinati e rapiti, accorsero verso il mare commossi dalla dolcezza del canto…

Vai alla ricetta >>

La pastiera di farro monococco

9 Aprile 2014

In questi giorni si sperimenta tanto con i dolci…questa è una versione vegan della pastiera: forse dire “pastiera” è una licenza poetica, comunque l’idea è quella di una torta ripiena di chicchi in mezzo con canditi, bucce di arancio e racchiusa da una frolla profumata al limone. Gli antichi sapori tornano anche in questa torta perchè ho usato i chicchi di farro monococco (Enkir) per il ripieno, ma ovviamente si…

Vai alla ricetta >>

Delizie al limone Vegan

A cura di Paola Laura Fabbri La delizia al limone è un dolce giovane, originario della pasticceria sorrentina. Fu ideato dal pasticciere sorrentino Carmine Marzuillo nel 1978, si tratta di una torta  di pan di Spagna, bagnata con uno sciroppo a base di limoncello, farcita e ricoperta di crema a base di limone. Viene venduta oggi in pasticceria sia come torta che in versioni mono-porzione. La mono-porzione ha spesso la forma di un seno (per esempio aProcida. Oggi ormai divenuto…

Vai alla ricetta >>

Senza uova, ricotta e strutto. Pastiera?

Si potrà ancora chiamare così? Io ho deciso di si: il sapore c’è, i profumi anche, la forma non ne parliamo nemmeno. Certo, sono passati parecchi anni dalla mia ultima pastiera vera. Vera si, perché nonostante sia vegetariana da -mah, chisseloricorda- un bel po’ qui al nord nessuno avrebbe mai pensato che si potesse usare strutto in un dolce. Una volta scoperto ero comunque già entrata nel mood fao tuto…

Vai alla ricetta >>

Vegan Caprese

A cura di Paola Laura Fabbri Veg Le origini di questa torta (ovviamente della versione originale) non sono molro chiare, ma pare risalga al 1920, Un cuoco di Capri, stava preparando una torta di mandorle per tre malavitosi americani giunti nell’isola per conto di Al Capone. Nella fretta dimenticò di mettere la farina, quando si accorse dell’errore era troppo tardi, quindi servì la torta così. I tre americani gradirono moltissimo…

Vai alla ricetta >>

Pastiera NapoVegana

Eccoci con la mitica Pastiera. Che ve lo dico a fare? Con questa farete un figurone! Posso affermare senza timore che, in casa Ravanella, è stato il migliore dolce mai realizzato nella storia. Mi scuso, sin da subito, per la foto, ma è l’unica testimonianza rimasta della fu-Pastiera mangiata dai Ravanelli lo scorso anno. La pastiera napoletana (o più semplicemente pastiera) è un dolce tipico del periodo pasquale, uno dei capisaldi…

Vai alla ricetta >>