www.bettitaglietti.com

Betti Taglietti è laureata in erboristeria e futura biologa nutrizionista vegan. Amante delle erbe spontanee e della bicicletta, cura il suo blog e spunta qua e là come cuoca itinerante o come libera editrice di ricettari fatti a mano, ospitati anche in alcune bellissime librerie a Milano e a Roma. Betti tiene anche corsi di riconoscimento delle erbe spontanee, lezioni di cucina e laboratori di colori naturali con i bambini.

Il giorno dei kanelbullar!

Gaudio e tripudio – oggi è il giorno nazionale svedese dei kanelbullar, ovvero quelle brioche morbide alla cannella che portano dritti in paradiso. E com’è possibile che in questi anni non abbia mai trascritto qui la ricetta? Imperdonabile. In quattro e quattr’otto mi sono messa sotto per recuperare, a patto che voi li chiamiate kanelbullar e non cinnamon rolls. Please. Io personalmente preferisco la versione al cardamomo, ma è questione di…

Continua >>

Vellutata di sedano rapa e lenticchie rosse

Sedano rapa mon amour. La nostra è una relazione iniziata nel tardo 2009. Inizialmente spaventata dal nuovo -come si approccia un sedanorapa? Quanto devo pulirlo? Si mangia tutto?- anzichè guardare su internet come fanno tutti, io chiesi consigli a mia nonna, la quale la fece molto più difficile del necessario. Panico. Dopo minuti trenta di pulizia, taglio calibrato, attenta asportazione della zona porosa centrale, cottura al vapore per minuti dodici,…

Continua >>

Curry di zucca e bietoline al latte di cocco

Il curry – inteso come piatto, non come spezia – è quel genere di coccola suprema in grado di riportarti nel mondo della pace, dell’annuire felici con gli occhi socchiusi, del pensare che, anche se sei in ritardo di settimane sulla tua tabella di marcia, va tutto bene lo stesso. Stesso potere terapeutico della cioccolata calda, per intenderci. Potete farlo con la verdura che preferite o che avete in casa…

Continua >>

Chips di cavolo riccio

Tormentone dei tormentoni, le chips di kale (cavolo riccio) ci hanno fatto sognare per anni, e finalmente appaiono anche da noi. Cosa sono? brandelli di foglie di cavolo riccio essiccate, con olio e spezie. Cos’hanno di speciale? la croccantezza: sembra di sgranocchiare patatine fritte, ma fanno bene (io ho un problema serio con le cose che scrocchiano, potrei non fermarmi mai). Quanto costano? una follia: al bio vicino casa vendono…

Continua >>

Risotto integrale in pentola a pressione

Pentola a pressione: ma dico, perché, quando ci insegnano a fare il sugo al pomodoro, non ci dicono anche come usare questo magnifico strumento? Io personalmente ho atteso anni, prima di possederne una. Non compro quasi mai pentole: c’è sempre un doppione che spunta dalla dispensa di qualche zia, che poi giace nella mia cameretta per qualche settimana prima di prendere finalmente il volo verso casa (il doppione, non la…

Continua >>

Coffee cake all’albicocca

Wait – non è quello che pensate. La coffee cake è una torta per il caffè, non con il caffè. La prima volta la assaggiai in un bel ristorantino vegan a Berlino un milione di anni fa (scopro ora che è chiuso! Si chiamava Hans Wurst e oltre alla torta di cui sopra, mi aveva fatto assaggiare un seitan accompagnato da una salsa al vino che non sono mai riuscita a riprodurre!). Ero convinta…

Continua >>

Melanzane speziate all’aceto balsamico, riso rosso e nuovi inizi

Questo blog ormai è una danza della latitanza e della titubanza. Titudanza. Riesco a immaginarla: muovo il piede destro o quello sinistro? Le braccia dove le tengo? Vengo o non vengo? So che dietro lo schermo ci sono tante persone che non vedo da tempo, che ogni tanto passano di qui a vedere che combino, e so di deluderle rimandando di continuo la pubblicazione di qualcosa. Tutto mi sembra sempre troppo…

Continua >>

Gazpacho di anguria

Che faccia un caldo irreale ce ne siamo accorti tutti. Quando esco dalla mia tana sento la pelle che mi brucia, le zanzare mi divorano nonostante i repellenti che mi spalmo, e tutto è una fatica. In casa, dove sono confinata per studiare, me la cavo egregiamente con un ventilatore e un catino d’acqua in cui pucciare i piedi mentre sto seduta al tavolo. Dignità zero ma goduria elevatissima. Quindi?…

Continua >>

Zucchine ripiene e insalata di pesche

so bene che è da folli proporvi una ricetta al forno con questo caldo criminale, ma ve la posso spiegare. Non sto cercando di farla finita, aumentando ulteriormente la temperatura di casa. Semplicemente, qualche giorno fa mi sono alzata all’alba (almeno ho fatto colazione con la mia bella) e ho iniziato a cucinare, nel fresco del mattino. Alle otto ho infornato una torta salata, quattro zucchine ripiene e due crostatine…

Continua >>

Vivere di kumquat

ci sono un po’ di cose che non sapevo sui kumquat. Ho un ricordo fortissimo di me bambina, che mangio tonnellate di mandarini cinesi a capodanno (insieme ai frutti della passione, grandissimo amore della vita: andavamo a rubarli dal cesto della frutta vicino al camino, mentre gli adulti erano distratti e impegnati a svuotare bottiglie) e poi basta per il resto dell’anno: pensavo venissero dalla Cina, e fossero un bene…

Continua >>