A Santa Lucia si mangia la … cuccìa

Ravanello Curioso

Ricetta di Ravanello Curioso

13 Dicembre 2012

Procedimento

La cuccìa è un dolce devozionale che i siciliani mangiano il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia. L’origine sembra risalga al 1646, durante la dominazione spagnola, quando Siracusa fu colpita da una grave carestia: le autorità locali riuscirono a trovare i mezzi per acquistare un carico di frumento e, quando la nave giunse nel porto, era proprio il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia Patrona di Siracusa. La gente gridò al miracolo e di qui nacque la consuetudine di mangiare il frumento in chicchi, “cocci” in siciliano, da cui “cuccìa” nel giorno di Santa Lucia. Dolcezza diffusa praticamente in tutta l’isola in due versioni base: una prevede il frumento di grano duro e viene preparata abitualmente nella Sicilia orientale, l’altra, in uso nella parte occidentale dell’isola, è a base di chicchi di frumento e ceci. Fonte: slowbeans. Le particolari tradizioni culinarie osservate in questo giorno vanno sotto il nome di…

Ricettari e libri vegan